Monthly Archives: novembre 2015

Audi Connect – L’auto diventa smart

Grandi novità in casa Audi. L’azienda automobilistica tedesca introduce una tecnologia innovativa in grado di portare ad un nuovo livello il rapporto tra auto e conducente: Audi Connect.

Il sistema funziona grazie ad una scheda SIM presente all’interno del telefono e nasce in risposta alle nuove esigenze della vita di tutti i giorni, dove l’accesso a internet è diventato fondamentale sia per comunicare che per viaggiare, in ambito lavorativo come nel proprio tempo libero. Audi Connect permette agli automobilisti Audi di guidare rimanendo sempre connessi ad internet, trasformando radicalmente la concezione classica di auto, tanto da farla diventare “smart”.

Grazie a questa novità, i conducenti Audi potranno connettere il proprio veicolo ad una rete che collega anche gli altri dispositivi personali. Il modulo LTE integrato in Audi Connect trasmetterà le informazioni via internet all’auto, consentendo all’utente di godere di una vasta gamma di funzionalità.

In questo modo sarà possibile ricevere sull’auto una serie di informazioni in grado di garantire una migliore esperienza di viaggio: oltre alle mappe di Google (arricchite con immagini prese da Street View), il conducente potrà dunque ottenere dati riguardanti il meteo così come informazioni relative a traffico, prezzi del carburante e molto altro. Inoltre, grazie ad Audi Connect l’auto può diventare un hotspot, fornendo la connessione internet anche ad altri dispositivi presenti all’interno del veicolo (fino ad un massimo di 8 unità).

Come se non bastasse, Audi Connect riesce anche a fornire preziosi dati riguardanti il tipo di terreno che si percorre, oltre a schede informative sulle attività commerciali di proprio interesse. Grazie al sistema Google Voice, il conducente non dovrà far altro che pronunciare la propria richiesta per veder apparire una lista di informazioni utili. Il motore di ricerca potrà, ad esempio, mostrare dati in tempo reale riguardanti la disponibilità di parcheggi nell’area richiesta, così come immagini, prezzi e recensioni (quando disponibili).

Audi Connect è disponibile su diversi modelli, anche su auto usate. Se si é interessati a provare in prima persona i vantaggi di questo nuovo sistema tecnologico basta rivolgersi a Hertz Rent2Buy, specialisti nella vendita di Audi auto usate come A3, A6, A7 Sportback e A8.

Track Day – Entra in pista con la tua auto

Track Day – Entra in pista con la tua auto

Chi non desidera ottenere il massimo dalla propria auto? I limiti stradali, in particolare quelli urbani, possono essere frustranti, soprattutto per chi possiede un’auto potente e in grado di raggiungere velocità da pista. Ecco perché, in diverse giornate del mese, alcuni autodromi aprono i cancelli ai comuni guidatori, desiderosi di far valere i cavalli del proprio motore.

Tali eventi prendono il nome di track day. Parteciparvi è semplice e non richiede alcuna licenza specifica. Anzitutto è necessario informarsi su quali autodromi forniscano questa possibilità: i più noti d’Italia, come l’Autodromo Nazionale di Monza o l’Enzo e Dino Ferrari di Imola, sono fra i più amati dagli appassionati di track day. Lì, infatti, è possibile solcare le sgommate dei campioni di Formula 1 come Aloso, Hamilton o Raikkonen, sentendosi piloti professionisti per un giorno.

Non bisogna far altro che contattare l’autodromo ed iscriversi per la corsa. Per accedere alla gara non serve altro che la patente di guida, un casco e, cosa ancora più importante… la propria auto! Una volta comunicate le informazioni richieste sarà possibile prendere parte alla corsa, che chiaramente prevede il pagamento di una quota di partecipazione.

Condizione fondamentale è che la propria auto sia in perfette condizioni. Motore e componenti devono essere perfettamente funzionanti, in modo che l’auto non rappresenti un pericolo per se stessi o per gli altri. Chi desidera partecipare ad un track day, ma non dispone di una propria auto potrebbe, a questo punto, cogliere l’occasione per rivolgersi ad agenzie che si occupano di vendita auto usate come Hertz Rent2Buy. Inoltre, il mercato delle auto usate di Catania offre ottimi affari.

In particolare, è importante che i freni siano funzionanti ed efficienti al 100%. Le curve di alcuni tracciati sono piuttosto ardue ed è fondamentale che il sistema frenante della propria auto non faccia scherzi. Non bisogna inoltre dimenticare il fattore gomme: le comuni Primacy non reggono bene le alte temperature, il che rappresenta un elevato fattore di rischio per il guidatore ed i suoi concorrenti.

Tenuto conto di tutti questi fattori, non resta che augurare una buona corsa agli interessati!

Hands-free Liftgate – Innovativo sistema Ford

La cura per i dettagli tecnologici è da sempre un punto di forza della produzione Ford. Di recente introduzione è il sistema Hands-free Liftgate, che permette di aprire e chiudere il bagagliaio grazie ad un semplice movimento del piede sotto il paraurti posteriore.

Ad ognuno di noi sarà capitato di avere le mani occupate da borsoni, valigie o sacchetti e di doversi pertanto fermare a cercare le chiavi per aprire il portabagagli; una pausa che richiede necessariamente di appoggiare i materiali per terra, magari su terreni poco puliti o, ancora peggio, sotto la pioggia. Il sistema Hands-free Liftgate si propone di ovviare a questo problema, permettendo ai proprietari di veicoli Ford di aprire il portellone anche con le mani occupate.

Il dispositivo viene proposto come optional su alcuni modelli Ford, tra cui C-Max e Kuga, prodotti dall’ottimo riscontro commerciale. Sono molti gli italiani lo hanno già scelto: più della metà di coloro che hanno acquistato una Ford Kuga, infatti, hanno deciso di dotare la macchina di sistema Hands-free Liftgate, a dimostrazione di quanto l’azienda americana abbia avuto, ancora una volta, un’ottima trovata. L’optional, tra l’altro, può essere acquistato singolarmente e non a pacchetto, ad un costo di €750.

Ma come funziona il sistema Hands-free Liftgate? È tanto semplice quanto sicuro. Perché il portellone posteriore possa aprirsi, infatti, è necessario disporre di una smart key Ford. Senza di essa, nessun estraneo avrà la possibilità di aprire il bagagliaio. Trovandosi nel raggio di azione del portabagagli, la smart key permetterà al portellone di aprirsi mediante un semplice movimento della gamba. Tale movimento sarà analizzato da due sensori posizionati all’interno del paraurti, in grado di riconoscere l’intenzionalità del gesto. Il dispositivo è molto preciso: perché il sistema risultasse infallibile, infatti, gli ingegneri Ford hanno preso in esame i movimenti di un elevato numero di volontari, di corporatura ed altezza diverse.

Il successo dei veicoli dotati di sistema Hands-free Liftgate ha destato molto interesse presso i rivenditori di auto usate. Chi è interessato a sperimentarlo può dunque rivolgersi presso rivenditori di auto usate come Hertz Rent2Buy e provare questo sistema innovativo in prima persona. In Toscana, per esempio, non é difficile trovare una delle agenzie che dispone di una delle Ford in questione.

Pneumatici invernali o 4 season: quali scegliere?

Durante la stagione invernale, molti automobilisti si trovano a dover affrontare il cambio gomme predisposto dalla legge. Altri, invece, preferiscono utilizzare tutto l’anno i pneumatici 4 season. Ma quali sono i vantaggi, e gli svantaggi, dell’utilizzo degli uni rispetto agli altri?

I pneumatici invernali permettono di viaggiare in sicurezza su fondi stradali bagnati e scivolosi. Anche ghiaccio e neve vengono affrontati senza preoccupazioni. Ciò è dovuto alla composizione del materiale con cui vengono realizzati, adatto a lavorare bene alle basse temperature. Inoltre, le speciali lamelle sono in grado di fornire un’ottima presa anche su ghiaccio.

Tuttavia, le gomme invernali non possono essere utilizzate tutto l’anno. La tipologia di materiale, infatti, non regge le alte temperature e si avrebbe così un rapido consumo dello pneumatico. Ciò comporta la necessaria sostituzione delle gomme invernali con un cambio gomme estive, il che significa possedere due treni gomme e, nella maggior parte dei casi, portare l’auto dal proprio gommista due volte l’anno.

Alcuni automobilisti preferiscono allora avvalersi dei pneumatici 4 season, in grado di adattarsi a tutte le condizioni meteo e di affrontare terreni asciutti così come quelli più scivolosi. Essi rappresentano un compromesso tra pneumatici estivi e invernali, non eccellendo tuttavia in nessuna delle due situazioni.

Dal punto di vista delle caratteristiche, solitamente si tratta di gomme realizzate con gli stessi materiali degli pneumatici estivi ma con disegno del battistrada invernale, oppure presentano una mescola invernale ma con un battistrada meno aggressivo. Pur essendo in grado di affrontare differenti condizioni climatiche, è indubbio che le prestazioni delle gomme 4 season siano inferiori rispetto a quelle delle gomme specifiche.

Questo tipo di soluzione è dunque l’ideale per chi percorre pochi chilometri l’anno (10-15.000) e percorre prevalentemente strade in pianura in condizioni climatiche mai particolarmente sfavorevoli. Si consiglia, comunque, di portare sempre dietro le catene da neve in modo da affrontare qualsiasi situazione critica. Se si é alla ricerca di auto usate per l’inverno, mai sottovalutare la questione pneumatici. Rivolgendosi ad agenzie che si occupano di vendita auto usate come Hertz Rent2buy, si puó usufruire del parere e dell’ esperienza di professionisti.