Monthly Archives: luglio 2015

Volkswagen – Passione green

Leader fra i produttori mondiali di automobili, Volkswagen punta ad ottenere entro il 2018 il primato di casa automobilista green, potendo contare su una gamma di vetture ecologiche già piuttosto vasta. Lo sviluppo dei nuovi modelli avviene in linea con il progetto “Think Blue”, volto a ridurre consumi ed emissioni inquinanti dei veicoli e in grado di sintetizzare l’impegno dell’azienda nello sfruttamento delle energie rinnovabili. Tra i modelli ecologici recentemente introdotti sul mercato da Volkswagen si segnalano, in particolare, l’elettrica e-Golf e le ibride plug-in Golf GTE e XL1.

La casa tedesca ha voluto cominciare con l’innovazione della Golf. La versione elettrica e-Golf conta su un motore anteriore da 85 kW ed un set di batterie agli ioni di litio da 264 celle, con una capacità di 24,2 kWh. Purtroppo ciò che risente maggiormente di questa innovazione è la velocità massima, che in modalità di guida normale non supera i 140 km/h. Chi desidera il minimo impatto sull’ambiente può optare per la modalità di guida eco (potenza ridotta a 70 kW e velocità massima di 110 km/h) oppure eco+ (55 kW e 90 km/h).

Di maggior successo la versione Golf GTE. Questa Wolkswagen plug-in ibrida si muove grazie ad un motore 1,4 litri ad iniezione diretta che eroga 150 cv, abbinato ad un motore elettrico da 75 kW (102 cv). Grazie al cambio a tripla frizione è possibile godere dell’innesto dell’elettrico, oltre alle normali funzioni di un automatico-sequenziale a doppia frizione. La GTE raggiunge 222 km/h e consuma 1,5 litri/100 km con emissioni pari a 35 g/km di CO2. La batteria richiede 3,5 ore per la ricarica dalla presa domestica o 2,5 ore alle colonnine di ricarica.

Oltre ad un design incredibilmente aerodinamico, la XL1 si caratterizza anche per la capacità di percorrere 100 km con soli 0,9 litri di benzina. Il motore sfrutta la potenza del motore elettrico da 27 cv abbinato ad un TDI a due cilindri 800 cc da 48 CV, garantendo ottime prestazioni ed una quantità minima di emissioni.

Le agenzie Hertz Rent2Buy hanno a disposizione i veicoli green sia per il noleggio che per la vendita, permettendo di provare ed acquistare vetture normalmente costose a prezzi più convenienti.

Volvo XC90 – Sicurezza al volante

Con il debutto della nuova Volvo XC90, la casa automobilistica svedese compie un importante passo in avanti nella realizzazione di un piano molto ambizioso: si tratta di Vision 2020, progetto che punta a ridurre _ se non azzerare _ il numero di incidenti stradali su veicoli Volvo. La XC90 non è un semplice SUV potente e dotato di sette posti, ma un mezzo che dispone di sistemi di sicurezza attivi e passivi altamente tecnologici. In particolare, la nuova Volvo annovera due nuove misure di sicurezza chiamate Run-Off Road Protection e Auto Brake at Intersection.

Il sistema Run-Off Road Protection è una misura protettiva volta a garantire, per quanto possibile, l’incolumità delle persone a bordo in caso di uscita dell’auto dalla carreggiata. Secondo quanto affermato da Volvo, infatti, questo è uno dei fattori che causa gran parte dei decessi su strada (almeno per quanto riguarda i dati raccolti in America). Può infatti capitare che, per via di un malore o di un colpo di sonno, si tenda a perdere il controllo dell’auto: grazie a questo nuovo sistema di sicurezza Volvo, il veicolo è in grado di capire quando si sta lasciando la corsia ed interviene emettendo un segnale acustico e stringendo le cinture di sicurezza, evitando ai passeggeri urti potenzialmente fatali.

Auto Brake at Intersection, invece, è il nome dato alla funzione di frenata automatica agli incroci. Quando il conducente svolta in direzione di un’auto che sta per arrivare, il sistema di sicurezza attiva la frenata impedendo il rischio di tamponamento. Questa misura va ad aggiungersi al sistema City Safety, già di serie su precedenti modelli Volvo, in grado di bloccare la marcia a basse velocità in situazioni di rischio tamponamento.

Sulla nuova Volvo sono presenti ulteriori tecnologie ormai consolidate e che non fanno che confermare quanto l’azienda svedese tenga alla sicurezza e alla praticità dei propri veicoli. Come i dispositivi atti ad evitare gli impatti in retromarcia, o il riconoscimento automatico dei segnali stradali. Chi è interessato a testare l’affidabilità dei veicoli Volvo può guardare fra le auto usate in vendita presso agenzie come Hertz Rent2Buy.

Fiat 500L – Una versatile monovolume

La Fiat 500L è una monovolume prodotta dalla casa automobilistica di Torino a partire dal 2012. L’auto è stata progettata in maniera tale da garantire un’elevata abitabilità interna, pur mantenendo delle dimensioni contenute. La 500L si differenzia dalle comuni monovolume sia dal punto di vista estetico che concettuale: con un frontale di dimensioni molto ridotte, l’auto è caratterizzata da uno stile curato e in grado di distinguersi, il che la rende idonea a mercati anche molto diversi tra loro.

La Fiat 500L è la scelta ideale per chi è alla ricerca di un’auto spaziosa senza rinunciare alle comodità tipiche di una vettura di modeste dimensioni (poco più di 4 m di lunghezza). Grazie all’architettura Cab Forward, che interviene sulla disposizione dei volumi, l’abitabilità interna è stata notevolmente migliorata riducendo le dimensioni del vano motore e permettendo così uno spostamento in avanti dell’abitacolo. Chi desidera mettersi alla guida di una Fiat 500L può contare sull’affidabilità di agenzie esperte come Hertz Rent2Buy e dare un’occhiata alle auto usate in vendita disponibili.

Le principali versioni di 500L sono due: Trekking e Living, entrambe lanciate a partire dal 2013 e dall’ottimo successo commerciale. La versione Trekking identifica un modello dall’assetto maggiormente rialzato dal terreno e dall’estetica che richiama un piccolo SUV. L’auto è stata pensata per chi ama andare in montagna o viaggia su strade con poca aderenza, grazie alla presenza di un dispositivo chiamato Traction Plus che aiuta la trazione anteriore e aumenta la stabilità del veicolo su neve e ghiaccio. La carrozzeria presenta inoltre migliori protezioni anti urto e paraurti ridisegnati e rinforzati. La 500L Living si caratterizza invece per un corpo più lungo di 20 cm rispetto alla versione classica che permette di avere a disposizione due posti a sedere in più. Con i suoi 4,35 m, l’auto vanta il miglior rapporto fra dimensioni esterne e volume dell’abitacolo, senza sacrificare compattezza o comodità. Per questo motivo la 500L Living è indicata per i viaggi in famiglia o con gli amici, grazie all’elevata capacità di carico e alla possibilità di aggiungere due sedili ripiegabili in terza fila.

BMW ActiveHybrid 3 – La svolta ibrida

La BMW ActiveHybrid 3 si presenta come una versione green della nota Serie 3. L’introduzione del motore ibrido permette, infatti di ridurre consumi ed emissioni senza sacrificare il piacere di una guida sportiva. La produzione di questo modello rappresenta per l’azienda tedesca un grande passo in avanti nel mondo delle auto a ridotto impatto ambientale, distinguendosi come di consueto per uno stile morbido ed elegante.

Per quanto riguarda il design, l’auto non presenta sostanziali modifiche rispetto al modello classico. L’ActiveHybrid 3 vanta la tradizionale linea sportiva che caratterizza l’intera gamma BMW, con un frontale più snello e aerodinamico che ora ingloba gruppi ottici dalla forma sottile ed accattivante. Gli interni rimangono simili all’originale Serie 3 e i materiali con cui sono state realizzate le finiture sono così pregiati da conferire alla vettura un aspetto molto elegante. L’auto è dotata di un vano bagagli estremamente funzionale, le cui dimensioni risultano però inferiori rispetto alla Serie 3 per via dell’alloggiamento, al di sotto del baule, del sistema di batterie agli ioni di litio. Da non sottovalutare le moderne funzionalità che la BMW ActiveHybrid 3 mette a disposizione del conducente: su richiesta è possibile richiedere l’installazione di Park Distance Control, Surround View, Lane Change Warning e di molti altri sistemi tecnologici che contribuiscono ad un uso ottimale del veicolo.

Ma le novità davvero rilevanti di questa BMW ibrida si trovano ovviamente sotto il cofano, con un motore benzina 3.0 turbo da 306 cv che, abbinato ad un motore elettrico da 54 cv, genera una potenza complessiva di 250 kW, pari a 340 cv. Il cambio automatico a otto rapporti permette al conducente di effettuare accelerazioni decise, grazie alla tecnologia TwinPowerTurbo che comprende turbocompressore Twin-Scroll ad iniezione diretta del carburante High Precision Injection. Purtroppo non è possibile interagire direttamente con il sistema elettrico, dato che la gestione dell’energia è affidata totalmente alla centralina elettronica.

La BMW ActiveHybrid 3 ha un prezzo di listino che parte da €55.700, tuttavia chi desidera risparmiare può rivolgersi ad agenzie come Hertz Rent2Buy e dare un’occhiata fra le auto usate in vendita.