• IT/IT
  • Il Mio Account
Nuove direttive dell’Unione Europea sui livelli di emissione di CO2 delle automobili

Nuove direttive dell’Unione Europea sui livelli di emissione di CO2 delle automobili

Pubblicato 29 apr, 2014

Leggi di più

Di recente l’Unione Europea ha discusso molto a lungo su alcune importanti tematiche riguardanti le automobili e il livello di inquinamento ambientale, in particolare sul tema delle emissioni di anidride carbonica (CO2) delle vetture. Dopo una lunga serie di dibattiti, si è giunti finalmente ad un accordo che sembra soddisfare sia i politici con vedute ambientaliste, sia i grandi marchi produttori di automobili, che hanno chiesto del tempo in più per adeguare i loro standard di produzione alle nuove richieste. In particolare, l’accordo prevede l’obbligo di limitare le emissioni medie della gamma di ogni costruttore a 95 g/km di CO2 entro il 2021.

A quanto pare, il problema riguarda in particolar modo le automobili di grossa cilindrata, che hanno un livello di emissione nettamente maggiore rispetto alle auto più piccole. Le normative europee prevedono un calo in due fasi dei livelli di emissione consentiti: i limiti infatti dovrebbero raggiungere i 130 g/km nel 2015, per poi arrivare a 95 g/km per l’appunto nel 2021. Gli analisti del settore hanno dichiarato che molte auto di piccola cilindrata rientrano già nel limite previsto per il 2015; tra queste figurano produttori europei e non di grande fama mondiale, come la Fiat, prima in classifica, seguita da Peugeot, Renault, Toyota e Citroën.

I maggiori cambiamenti sembrano quindi ricadere su alcuni marchi tedeschi che producono auto di grande cilindrata. Sono stati proprio questi ultimi a richiedere una proroga di un anno per aver maggiore tempo di modificare la propria produzione e adattarla alle nuove richieste dell’UE, che dal canto suo li ha accontentati, facendo slittare l’entrata in vigore del limite dal 2020 al 2021. Fino al 2020, infatti, ancora il 5% delle auto prodotte da ogni marchio potrà non soddisfare il criterio sulle emissioni, mentre dall’anno successivo questa eccezione non ci sarà più. L’Europa punta anche a favorire la diffusione delle cosiddette auto verdi, ovvero dei veicoli a bassa emissione di CO2. Infatti le auto elettriche e quelle ibride plug-in hanno livelli di emissione di circa 50 g/km (ovvero meno della metà di una comune auto di piccola cilindrata).

Archivio del blog

Altri articoli

Nuovo grande evento made in Italy: il Milano Auto Show

Nuovo grande evento made in Italy: il Milano Auto Show

Leggi di più

Ci si può fidare del chilometraggio delle macchine di Hertz R2B?

Ci si può fidare del chilometraggio delle macchine di Hertz R2B?

Leggi di più