• IT/IT
  • Il Mio Account
Novità carburante: quello che devi sapere

Novità carburante: quello che devi sapere

Pubblicato 06 giu, 2018

Leggi di più

La lotta all’evasione fiscale in Italia punta i riflettori sul settore carburanti. A partire dal 1 luglio 2018 sarà obbligatoria l’emissione di fattura elettronica per tutte le spese relative all’acquisto di benzina e gasolio per motori da autotrazione.

Sei un titolare di partita IVA o hai un distributore di benzina e vuoi essere sicuro di non avere sorprese in vista delle novità? Vediamo insieme gli ultimi chiarimenti forniti direttamente dall’Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 8/E del 30 aprile 2018.

Nella circolare non si parla di rinvii ufficiali nell’entrata in vigore prevista per il 1 luglio 2018, nonostante le numerose richieste di una proroga. Richieste avanzate negli ultimi mesi sia dalla CNA (Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media impresa) che da Massimo Miani, presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili. Secondo entrambi, l’Italia non è ancora pronta ad adeguarsi alla novità e il rischio è il caos nella messa in atto.

A introdurre l’obbligo di fatturazione elettronica è la nuova Legge di Bilancio del 2018. Tutti i distributori di benzina dovranno adeguarsi per emettere la fattura in formato elettronico ai contribuenti titolari di partita IVA che lo richiedano esplicitamente, dai liberi professionisti fino agli enti e alle imprese. Per beneficiare di deduzioni e detrazioni IVA sui costi auto, infatti, tutti i pagamenti dei soggetti IVA dovranno essere saldati con carta di credito o bancomat in modo da garantire la tracciabilità.

Per i distributori di benzina il riferimento è a oggi una bozza delle regole di Entrate e Dogane per la memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi sulla cessione di benzina e gasolio per motori. A differenza dell’obbligo di fatturazione elettronica che entra in vigore dal 1 luglio, questo provvedimento (sempre incluso nella Legge di Bilancio 2018) verrà implementato in modo graduale.

Cerchi un’auto usata in vendita in Italia? Visita il sito di Hertz Rent2Buy e scopri la nostra selezione di usato disponibile in Italia con la soluzione rent to buy “zero stress”: 3 giorni di prova per testare su strada l’auto desiderata. Se ti è piaciuta e decidi di acquistarla, non pagherai il noleggio.

Archivio del blog

Altri articoli

Le 5 auto più amate in Italia

Le 5 auto più amate in Italia

Leggi di più

Auto a guida autonoma, la strada da fare è ancora tanta - Autonomous driving

Auto a guida autonoma, la strada da fare è ancora tanta - Autonomous driving

Leggi di più