• IT/IT
  • Il Mio Account
Diventa meccanico fai da te!

Diventa meccanico fai da te!

Pubblicato 01 mar, 2017

Leggi di più

La manutenzione di auto usate è un’attività che richiede professionalità ed esperienza. Intervenire su determinate componenti senza avere le conoscenze adatte, infatti, comporta un grosso fattore di rischio per la propria vita e quella degli altri.

Tra le operazioni da evitare troviamo quelle che riguardano la stabilità dinamica del veicolo, la solidità della struttura e le sue funzionalità. Tuttavia esistono alcune pratiche che, sebbene sia sempre meglio affidarle al proprio carrozziere di fiducia, è possibile svolgere in autonomia.
Vediamo quindi come prendersi cura della propria auto senza dover per forza ricorrere al meccanico e spendere grandi quantità di soldi.

Sostituzione lampade e fusibili

Se un faro non funziona, prima di sostituirlo verifica che il problema non sia legato a un fusibile bruciato. Trova quindi la cassetta portafusibili ed esamina uno per uno i singoli fusibili, individuando quello che presenta il filamento metallico interrotto.

A questo punto, seguendo le istruzioni presenti nel libretto d’uso della tua auto, puoi inserire il fusibile nuovo nel relativo alloggio (ricordati che questo deve avere lo stesso amperaggio di quello vecchio). Se invece il problema è legato alla singola lampada, allora consulta lo stesso manuale per scoprire come intervenire sulla sua sostituzione (purtroppo le istruzioni variano per ogni tipologia di veicolo).

Sostituzione batteria e tergicristalli

Anche sostituire la batteria è un’operazione che si può svolgere in totale autonomia, sebbene sia necessario prestare molta attenzione. Anzitutto devi staccare i morsetti, partendo dal polo negativo, e le staffe che bloccano la batteria nel proprio alloggio. Il polo negativo solitamente è contrassegnato dal simbolo (-), e in generale il suo terminale presenta un diametro inferiore all’altro.

Una volta rimossa la vecchia batteria puoi inserire quella nuova, fissando i morsetti cominciando dal polo positivo, assicurandoti di rimuovere eventuali incrostazioni dai terminali.

Controllo dei liquidi

Per controllare l’olio motore estrai l’astina dall’apposito vano, puliscila con uno straccio e reinseriscila; se il livello è prossimo al minimo (o addirittura sotto), procedi con il rabbocco senza superare il livello massimo.

Nel vano motore trovi anche la vaschetta del liquido dei freni; per effettuare il rabbocco basta semplicemente rimuovere il tappo del serbatoio, assicurandosi di eseguire l’operazione a motore freddo per evitare ustioni.

Vorresti prenderti cura della tua auto ma non ne hai una? Visita Hertz Rent2Buy e trova auto usate a Firenze, la tua prossima auto è a pochi click di distanza!

Archivio del blog

Altri articoli

5 auto familiari per un viaggio in totale comfort

5 auto familiari per un viaggio in totale comfort

Leggi di più

7 modi per risparmiare sulla benzina

7 modi per risparmiare sulla benzina

Leggi di più